L’Importanza della comunicazione in un piano di Welfare aziendale di successo

Avete presente quella sensazione fastidiosa di quando si fa un gesto importante nei confronti di una persona e questa non solo non lo riconosce, ma non va neanche a buon fine?

Ecco, immaginate se quel gesto non lo state facendo nei confronti di una sola persona, ma di tante ed il risultato non cambia. È frustrante e non te lo auguro, motivo per cui ho deciso di scrivere questo post per imprimere nei lettori una regola davvero fondamentale del welfare aziendale: SE IL PIANO DI WELFARE NON VIENE ADEGUATAMENTE COMUNICATO NON PORTERA’ I BENEFICI CHE CI SI ASPETTA. 

Questa è una nozione che pare scontata ma non lo è e lo dimostrano i dati: un recente studio condotto proprio su questo argomento da Censis-Eudaimon ha dimostrato che solo il 18% dei lavoratori intervistati dichiara di essere a conoscenza delle opportunità legate al welfare in azienda mentre il 58.5% ha dichiarato di conoscere il tema solo per grandi linee.

I lavoratori più informati erano ovviamente quelli più favorevoli al welfare e che ne facevano maggior uso, confermando quanto la comunicazione all’interno dell’azienda sia uno strumento fondamentale, non solo per introdurre, ma anche per diffondere una nuova cultura d’impresa tra tutti i membri che ne fanno parte e per creare il perfetto mix di servizi che rispecchi le reali necessità dei dipendenti (se sono loro a dirti di cos’hanno bisogno, difficile che poi non sfruttino tali benefici)

Purtroppo mi è capitato spesso di parlare con lavoratori che avevano sì piani di welfare in azienda, ma non li utilizzavano perché ne ignoravano l’esistenza, o gli era giunta loro qualche voce in proposito ma non erano mai andati ad approfondire.

Anche perché da solo il dipendente non lo fa, è normale che serva qualcuno che glielo comunichi, ma spesso i provider non si occupano di questa parte del lavoro e le aziende hanno troppe cose a cui pensare e danno per scontato che le informazioni girino da sole. Invece no, non è così. 

A tal proposito ti racconto un episodio che ha colpito noi di Farwel qualche mese fa: abbiamo avuto l’opportunità di essere inseriti nella piattaforma welfare di una grande struttura ospedaliera. Con il passare del tempo stranamente non ci arrivano richieste così, provando ad informarci tramite conoscenti che vi lavoravano all’interno, abbiamo scoperto che il provider della piattaforma non ha comunicato in nessuna maniera ai dipendenti della struttura né il nostro ingresso nella piattaforma né i servizi che offrivamo e così facevano con tutti i fornitori. Che delusione, tempo e valore sprecato! Praticamente è come dare in mano a una persona che ha una conoscenza pari a zero della tecnologia, un telefono di ultimissima generazione senza dargli le istruzioni che gli spiegano le tantissime potenzialità che quello strumento offre. Come finirebbe secondo te? Nella migliore delle ipotesi lo usa solo per telefonare, nella peggiore lo lascia lì e va avanti ad usare il vecchio telefono.

Comprendi ora l’importanza di rendere partecipi i lavoratori del piano welfare e renderli parte attiva nella creazione del piano stesso, dando loro la possibilità di esprimere i loro bisogni e desideri?

Henry Ford disse una frase ironica ma che rende bene l’idea: “Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece schiamazzano come impazzite.
Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina.”

Questo significa che se una cosa buona viene celata dal silenzio, nessuno potrà beneficiarne o apprezzarla. E questo significa che voi, cari imprenditori, avrete buttato via i vostri soldi, il vostro tempo e alla fine ne resterete delusi. 

Questo esito comporterebbe anche per noi provider dei risvolti deleteri, in quanto si potrebbe diffondere l’errata convinzione che il welfare aziendale non sia utile, per questo ci teniamo ad occuparci con cura di tutti i passaggi salienti, dall’analisi dell’azienda alla creazione del piano, inclusa la comunicazione del piano stesso, perché crediamo nel valore che un buon piano di welfare aziendale può portare alla tua azienda ed ai tuoi dipendenti.

Per maggiori informazioni visita il nostro sito www.farwel.it e metti un “mi piace” alla nostra pagina Facebook.

Ernesto De Petra

Fondatore di Farwel

Consulente specializzato nell’ambito del Welfare Aziendale ad Personam

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *